A14, incidente all’altezza di Porto Recanati: muore istruttore di body building

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 giugno 2019 22:12 | Ultimo aggiornamento: 3 giugno 2019 22:12
A14, incidente all'altezza di Porto Recanati: muore istruttore di body building (foto d'archivio Ansa)

A14, incidente all’altezza di Porto Recanati: muore istruttore di body building (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Si chiama Maurizio Parente, 50 anni, la persona rimasta uccisa in un incidente stradale che si è verificato oggi, lunedì 3 giugno, sul tratto marchigiano dell’A14 in direzione sud al km 241+900 all’altezza di Porto Recanati (Macerata) tra i caselli di Ancona Sud e Loreto-Porto Recanati.

Maurizio Parente, originario di Quarto, Napoli, era un istruttore di body building e gestore di una palestra

Il 50enne era fermo con l’auto su una piazzola di sosta, per cambiare un pneumatico dopo una foratura, quando è sopraggiunto un tir che lo ha travolto. In auto c’erano anche il figlio e una ragazza rimasti miracolosamente illesi. Parente stava tornando a casa dopo aver partecipato a Rimini Wellness la fiera del fitness nella città romagnola. La salma è stata trasferita all’obitorio di Civitanova Marche a disposizione dell’autorità giudiziaria. Fonte: Ansa.

5 x 1000