A14, morto l’operaio investito tra i caselli di Vasto Sud e Vasto Nord

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Agosto 2019 8:31 | Ultimo aggiornamento: 1 Agosto 2019 8:31
Il luogo dove è avvenuta la tragedia

Il punto della A14 dove è avvenuta la tragedia (foto Ansa)

ROMA – E’ morto nella tarda serata di mercoledì 31 luglio l’operaio 57enne di Vasto, che nel pomeriggio era stato investito da un’autocisterna sulla corsia nord al km 438 dell’A14, tra i caselli di Vasto Sud e Vasto Nord. Le gravi ferite riportate nell’impatto con il mezzo pesante non gli hanno lasciato scampo nonostante le cure dei medici del reparto di Neurochirurgia di Teramo dove l’uomo era stato trasportato in eliambulanza. L’operaio è stato trasportato con l’elicottero a Teramo perché all’ospedale di Pescara non c’era disponibilità di posti in Rianimazione. Solo leggere ferite a una gamba, per fortuna, per l’altro operaio rimasto coinvolto nell’incidente. Incidente le cui cause sono ancora al vaglio dei rilievi degli agenti della Polizia stradale della sottosezione di Vasto Sud. La dinamica, infatti, resta ancora da accertare.

Per regolare il traffico, che ha subito un’interruzione subito dopo l’episodio, sono intervenuti gli agenti della Polizia Stradale della sottosezione Vasto Sud. Il personale della società Autostrade ha provveduto a ripristinare la circolazione su entrambe le carreggiate dell’autostrada. Dopo l’incidente si erano registrate code fino a due chilometri in direzione Nord e fino a un chilometro in direzione Sud.

Fonte: Ansa.