Auto investe cinghiali e finisce fuori strada: due morti sull’A26

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Ottobre 2020 9:06 | Ultimo aggiornamento: 1 Ottobre 2020 9:06
Auto investe cinghiali e finisce fuori strada su A26

Auto investe cinghiali e finisce fuori strada: due morti sull’autostrada A26 (foto archivio ANSA)

Incidente mortale questa notte sull’autostrada A26, nei pressi del bivio con l’A4. Due persone sono morte a seguito dello schianto con due cinghiali.

All’altezza del chilometro 139 dell’autostrada A26 un’auto ha investito due cinghiali ed è finita fuori strada.

A seguito dello schianto due persone hanno perso la vita ed una è rimasta ferita, fortunatamente le sue condizioni non sono gravi.

L’incidente è avvenuto questa notte, 1 ottobre, nel tratto compreso tra l’allacciamento con la A4 Torino-Trieste e Ghemme in direzione Gravellona Toce.

Al momento non è stato possibile individuare il punto di ingresso degli animali in autostrada.

Sul luogo dell’evento sono intervenuti i soccorsi sanitari, i Vigili del fuoco, le pattuglie della Polizia Stradale ed il personale della Direzione 1° Tronco di Genova di Autostrade per l’Italia.

Oltre 10mila incidenti causati dagli animali selvatici

Secondo uno studio condotto dalla Coldiretti sui dati dell’Osservatorio Asaps  in Italia ogni anno si verificano 10mila incidenti stradali causati da animali selvatici.

L’associazione rivela inoltre che nel periodo 2010-2018 è stato registrato un incremento dell’81% del numero di incidenti gravi con morti e feriti per colpa di animali sulle strade provinciali.

Tra gli animali selvatici che mettono maggiormente a rischio la sicurezza degli automobilisti ci sono appunto i cinghiali.

La loro diffusione è più che raddoppiata nell’ultimo decennio in Italia rappresentando un pericolo costante non solo per le attività agricole, ma anche per la sicurezza stradale di migliaia di automobilisti.

Secondo un sondaggio promosso sempre dalla Coldiretti, 3 italiani su 4 considerano un pericolo per la circolazione la presenza di animali selvatici come i cinghiali. (fonte ANSA)