Abusa della figlia, lei registra le violenze sessuali di nascosto

Pubblicato il 18 Novembre 2011 11:28 | Ultimo aggiornamento: 18 Novembre 2011 11:39

BENEVENTO – Violenza sessuale nei confronti della figlia e maltrattamenti in famiglia nei confronti della moglie e degli altri due figli: sono queste le accuse formulate nei confronti di un pensionato sessantunenne di Frasso Telesesino, in provincia di Benevento, che e’ stato arrestato dai carabinieri in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Benevento, su proposta della locale Procura.

Qualche mese fa la figlia, ora 26enne, a seguito di un lungo e travagliato percorso interiore, con l’aiuto della sua psicologa e del fidanzato, ha trovato il coraggio di bussare alla porta dei carabinieri di Frasso Telesino e denunciare i continui abusi sessuali subiti dal padre, iniziati sin da quando lei aveva 10 anni e perdurati fino all’estate scorsa.

Diversi gli episodi narrati sempre approfittando dell’assenza della madre e degli altri fratelli per costringerla a compiere ed a subire atti sessuali con violenza.

A riprova dei suoi racconti, la vittima ha portato una cassetta sonora da lei registrata e custodita gelosamente, di quando aveva 14 anni, consegnata ai militari, che documenta un tentativo di approccio del padre.

La ragazza aveva provato a raccontare alla madre quello che stava succedendo ma questa, in stato di soggezione del marito, non aveva mai creduto alle richieste di aiuto della figlia. Solo quando la ragazza ha rotto il muro di silenzio e trovato il coraggio di raccontare ai militari i continui soprusi del proprio genitore, anche gli altri componenti della famiglia hanno seguito il suo esempio.

La moglie, infatti, ha testimoniato i continui maltrattamenti subiti da lei stessa, che non aveva mai trovato il coraggio di denunciare il marito, nonche’ dagli altri due figli, picchiati spesso con violenza dall’uomo, anche in tenera eta’. L’uomo e’ ora rinchiuso nel carcere di Benevento.