Acilia (Roma), autista Atac fa scendere tutti e si chiude nell’autobus

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Luglio 2014 9:35 | Ultimo aggiornamento: 22 Luglio 2014 9:35
Acilia (Roma), autista Atac fa scendere tutti e si chiude nell’autobus

Acilia (Roma), autista Atac fa scendere tutti e si chiude nell’autobus

ROMA – Il conducente dell’autobus 013, che collega Malafede ad Acilia, zona Sud di Roma, ha fatto scendere tutti i passeggeri per poi barricarsi nella vettura. È successo ieri, 21 luglio, in via Mellano.

Un episodio che ha lasciato di stucco viaggiatori e passanti che non hanno potuto far altro che assistere alla scena inermi ed increduli. A nulla sono servite le proteste dei passeggeri. L’uomo è rimasto chiuso dentro fino all’arrivo di Carabinieri e ambulanza che ha poi caricato l’autista.

Racconta Mirko Polisano sul Messaggero:

Prima sono volate parole pesanti, poi, ha fermato il mezzo e, preso da un raptus di follia, ha fatto scendere tutte le persone a bordo. L’uomo si è barricato dentro il mezzo, chiudendo le porte e bloccando il motore. Così, fino all’arrivo di una pattuglia dei carabinieri e di un’ambulanza che ha portato via il nevrotico autista. Increduli tutti i passeggeri che, al capolinea di Via Mellano, hanno dovuto aspettare il mezzo successivo per riportarli a casa, dopo quasi un’ora. Tra questi, anche una ragazza disabile con problemi di deambulazione.

La madre aveva scongiurato il conducente di poter restare a bordo, ma l’uomo è stato categorico e neanche davanti l’evidenza ha fatto un passo indietro. “Mia figlia è stata tutto il tempo per strada con me- ha spiegato la donna – non sapevamo come tornare a casa. Un atteggiamento che non posso commentare. So solo che questa storia non può finire così”.