Acireale: duello con coltelli e “padrini” per una ragazza contesa

di alberto francavilla
Pubblicato il 2 Ottobre 2019 8:42 | Ultimo aggiornamento: 2 Ottobre 2019 8:42
Acireale: a Guardia Mangano duello con coltelli e "padrini" per una ragazza contesa

Nella foto Ansa, una volante dei carabinieri

ROMA – C’era un tempo in cui le donne erano contese con duelli alla “Mezzogiorno di fuoco”. E oggi, nel 2019, succede ancora qualcosa di analogo in Sicilia. Due persone sono state arrestate ad Acireale (Catania) dai carabinieri, che nella frazione di Guardia Mangano hanno interrotto un duello in stile “cavalleria rusticana” per motivi passionali con tanto di coltello e “padrini” organizzato all’alba che si è concluso con tre feriti, che sono stati tutti denunciati per rissa.

A duellare c’erano un 23enne di Aci Catena ed un 21enne di Acireale perché la fidanzata del primo sembra avesse “gradito” alcune avances che le aveva fatto il 31enne pur sapendo che fosse impegnata. Da qui la richiesta di un chiarimento da parte del 23enne. I militari sono intervenuti dopo che il 31enne ha finto di allontanarsi ed ha investito con un’auto sia il rivale che il “padrino” 21enne.

I militari hanno sequestrato un coltello a serramanico e un tirapugni. Il 31enne ha riportato una ferita lacero contusa alla tempia sinistra, l’altro un trauma ad un ginocchio ed ad una mano ed il padrino 21enne un trauma alla gamba destra, una emorragia ed un ematoma ad un muscolo di una gamba. Quest’ultimo è l’unico rimasto in ospedale per effettuare esami di approfondimento diagnostico. (Foto Ansa).