Acquanegra: a 14 anni porta a spasso il cane. Multa alla mamma: non è idonea

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 febbraio 2015 20:05 | Ultimo aggiornamento: 27 febbraio 2015 20:06
Acquanegra: a 14 anni porta a spasso il cane. Multa alla mamma: non è idonea

Acquanegra: a 14 anni porta a spasso il cane. Multa alla mamma: non è idonea

MANTOVA – La figlia, 14 anni, porta a spasso il cane. La mamma si vede recapitare una multa dai carabinieri proprio per quella passeggiata. Succede a Acquanegra sul Chiese, in provincia di Mantova. E la multa, 25 euro, non è dovuta a qualche comportamento particolare della ragazzina. Non si tratta di bisogni del cane non raccolti con la paletta.La giovane è stata multata proprio perché quattordicenne, ovvero troppo giovane per andare a spasso con un cane. Non un alano ma un meticcio di taglia media.

I carabinieri, in realtà, si sono limitati ad applicare (forse senza quel pizzico di buon senso che ci vorrebbe) una legge o meglio una specifica ordinanza del sindaco del paese che che vieta

“di affidare gli animali a persone che, per età o condizione fisica, siano incapaci di garantire idonea custodia dell’animale stesso”.

Il primo a lamentarsi però è proprio il sindaco Erminio Minuti. Spiega che è una “ordinanza standard” come ce ne sono in centinaia di comuni italiani. E quindi c’è stato eccesso di zelo da parte dei militari:

5 x 1000

“Mi sembra, però, che i carabinieri l’abbiano interpretata in modo un po’ troppo restrittivo. La ragazzina è più alta di me e al guinzaglio non aveva certo un cavallo”