Acquedotto pugliese: revocato “per giusta causa” l’amministratore Monteforte

Pubblicato il 6 Novembre 2012 21:36 | Ultimo aggiornamento: 6 Novembre 2012 21:35
Nichi Vendola (LaPresse)

BARI- I soci di Acquedotto pugliese Spa, in un’assemblea, hanno avviato martedì 6 novembre  ”il procedimento di revoca per giusta causa dell’amministratore unico”, Ivo Monteforte.

La notizia arriva dal governatore della  Puglia, Nichi Vendola. ”La ragione di tale decisione – spiega in una nota – attiene all’ obbligo di osservanza ai rilievi di legittimità formulati dalla Corte dei conti e dal collegio dei sindaci, sulla trasformazione da tempo determinato a tempo indeterminato del contratto dirigenziale di lavoro del direttore generale (Massimiliano Bianco ndr)”.

”Preme precisare – aggiunge Vendola – che la vicenda oggetto del procedimento di revoca non pone in discussione i risultati di risanamento ottenuti da Aqp negli ultimi anni e la sua attuale solidità, riconosciuta da tutte le agenzie di validazione e dai numerosi premi ottenuti”. ”Il procedimento di revoca e la nomina del nuovo amministratore – conclude la nota – avverrà in un’ulteriore assemblea, che sarà riconvocata al più presto, in conformità con le norme di legge e statutarie”.