Cronaca Italia

Funerale con saluti fascisti al prete che celebrava Mussolini

Benito Mussolini

E’ stato un ultimo addio con saluti fascisti quello riservato da Bologna a padre Pellegrino Santucci, scomparso sabato a 89 anni. Il religioso (romagnolo di nascita, ma bolognese di adozione), infatti, aveva celebrato spesso messa a Predappio nell’anniversario della morte di Benito Mussolini e non aveva mai nascosto le sue simpatie politiche.

Inoltre aveva scritto il libro ‘Apologia del tiranno’ e viaggiato più volte a El Alamein, diventando un punto di riferimento nella galassia della destra, non solo quella bolognese Il suo funerale è stato celebrato dal vescovo vicario di Bologna Ernesto Vecchi nella chiesa di Santa Maria dei Servi, dove Santucci esercitava dal 1947, portando avanti l’altra sua grande passione, quella della musica.

Ricordandolo, Vecchi ha lanciato un appello alla città perché non ne dimentichi la figura: ”Chissà se Bologna e il nuovo sindaco saranno capaci di conservarne la memoria? La mia è una domanda”, si è chiesto. All’ultimo saluto anche Maurizio Cevenini, consigliere regionale del Pd e nome caldissimo nel centrosinistra in vista delle elezioni comunali del prossimo anno.

To Top