Adrano (Catania). Mettono famiglia in fuga per richiesta di pizzo. Arrestati gli estorsori

Pubblicato il 21 luglio 2010 14:11 | Ultimo aggiornamento: 21 luglio 2010 14:41

Tre persone originarie di Adrano (Catania) sono state arrestate per tentativo di estorsione da carabinieri della compagnia di Augusta. Sono Carmelo Vinciguerra, di 42 anni, Antonio Quisillo, di 32, e Gaetano Schillaci, di 47. Avrebbero chiesto 17mila euro a un artigiano accusandolo, falsamente, di avere rubato la stessa somma nell’abitazione di uno di loro dove aveva eseguito delle riparazioni.

Secondo la ricostruzione di carabinieri, in un primo momento i tre avevano chiesto 3mila euro alla vittima, minacciando, in caso di mancato pagamento, rappresaglie per lui, la moglie e le loro figlie minorenni. La famiglia per paura era fuggita dal paese d’origine, Adrano, nel Catanese, e si era rifugiata in una casa di villeggiatura a Agone Bagni, nel Siracusano. Ma i tre estorsori li avevano raggiunti reiterando le loro minacce e aumentando il ‘pizzo’ a 17mila euro.