Cronaca Italia

Adria, il Comune fa causa ad Equitalia per cartella da 32 mila €

Adria, il Comune fa causa ad Equitalia per cartella da 32 mila €

Adria, il Comune fa causa ad Equitalia per cartella da 32 mila €

ADRIA (ROVIGO ) – Il Comune di Adria fa causa ad Equitalia dopo aver ricevuto una cartella esattoriale di 32.382,16 euro, conseguente ad un avviso di rettifica e liquidazione, per imposte di registro e ipocatastali. Per questo il sindaco, Massimo Barbujani, autorizzato dalla giunta, farà ricorso contro l’Agenzia delle Entrate – Direzione provinciale – ed Equitalia, con una istanza di sospensione dell’esecuzione. Un giochino che costerà 1300 euro di soldi pubblici dopo che, qualche giorno fa, l’Agenzia di riscossione aveva comunicato la revoca della sospensione precedentemente concessa.

Ne parla il Gazzettino, che riporta:

Palazzo Tassoni era diventato debitore in solido, con un privato, di questo presunto debito per aver ceduto a trattativa privata, dopo che l’asta era andata deserta, un lotto di terreno ubicato in viale Risorgimento, ad un prezzo ritenuto inferiore, del doppio, rispetto a quello stimato dall’Agenzia delle entrate. […]

Il terreno in questione era stato aggiudicato nel 2010 per la cifra di 117.100 euro, 100 euro in più della base d’asta. Di contro un anno dopo l’Agenzia delle Entrate aveva ritenuto il prezzo pagato dal privato non congruo stimando l’appezzamento di terreno il doppio, valutandolo 233.400 euro. Da qui era partito l’accertamento nei confronti del privato, che aveva proposto opposizione nelle sedi competenti, e della pubblica amministrazione. Palazzo Tassoni, nonostante i 60 giorni di tempo per l’opposizione, aveva lasciato decorrere inutilmente i termini.

To Top