Aereo da turismo precipita nel cuneese, morto un francese

Pubblicato il 13 maggio 2010 12:52 | Ultimo aggiornamento: 13 maggio 2010 16:56

E’ francese la vittima dell’incidente aereo avvenuto stamane in alta Valle Stura, nel Cuneese. Fabrice Dominique Brochard, 59 anni, di Juan les Pins, si è schiantato con il suo ultraleggero nei pressi della cima Maladecia, a 2.700 metri di quota, non lontano dal santuario di Sant’Anna di Vinadio e a poche centinaia di metri dal confine francese.

L’impatto è stato violentissimo e il corpo dell’uomo ne è uscito straziato. A medici e sanitari del ‘118’ e ai vigili del fuoco intervenuti con l’elicottero è toccato il triste compito di raccogliere le membra sparse su un’area di diverse decine dei metri quadrati, in una zona molta impervia, per poi comporre la salma nella camera mortuaria della Casa di riposo di Vinadio.

Brochard, pilota considerato molto esperto, sarebbe partito dall’aeroporto turistico di Cannes diretto a Chambery, anche se non avrebbe annunciato – non era tenuto a farlo – la sua rotta agli enti transalpini che controllano i voli. Potrebbe aver deviato rispetto alla linea più diretta, ma non si sa se per ragioni turistiche o invece spinto dal maltempo. E non è escluso che proprio il vento, molto forte stamane in quota, lo abbia ‘sbattuto’ contro la parete della montagna.