I 10 aeroporti più inutili d’Italia. Siena: 1 anno,solo 4mila passeggeri

Pubblicato il 14 Ottobre 2011 10:52 | Ultimo aggiornamento: 21 Aprile 2020 11:20

ROMA – L’Enac ha individuato i 10 aeroporti più inutili d’Italia. Il traffico annuale all’aeroporto di Siena è di appena 4.044 passeggeri. Male anche Brescia con quasi 60 mila passeggeri, mentre Pescara ne ha appena 508.410. Gli altri aeroporti inutili sono Bolzano, Foggia, Crotone, Perugia, Cuneo, Parma e Forlì. I più frequentati sono gli aeroporti di Roma e Milano col 50 per cento del traffico totale. In Italia gli aeroporti sono in tutto 48 e di questi secondo Nomisma ben 24 andrebbero chiusi. Ma l’ambizione delle piccole città di volare resta. Così capita che, specialmente in campagna elettorale, nascano progetti per nuovi aeroporti. Ma da dieci anni l’Enac non dà nuove autorizzazioni.

Il bilancio degli aeroporti italiani è chiaro: 48 aperti, che contano anche gli aeroclub più importanti, di cui 24 andrebbero chiusi secondo il rapporto congiunto di OneWorks-Kpmg-Nomisma. Secondo Vito Riggio, presidente dell’Enac, decidere se gli aeroporti più inutili debbano esser chiusi non spetta a lui, ma “dovrebbero essere dati alle regioni. Riggio ha poi ribadito che da dieci anni l’enac non concede nuove autorizzazioni: “Ci arrivano continue richieste. A volte non si concretizzano neanche in una proposta formale. Si fermano alla fase declaratoria, alla propaganda politica. Insomma si fanno dei bei discorsi e basta. Altre volte l’Ente aeronautico respinge il progetto perché il regolamento di costruzione e di esercizio non risulta a norma, alla luce dei requisiti internazionali che il nostro ordinamento ha recepito nel 2003”.

Per l’Enac non ci sono spazi per costruire nuovi aeroporti  neanche soldi per mantenerli. Della richiesta di aeroporti da parte del Merdione, Riggio dichiara: “Così non si fa altro che aprire ulteriori buchi di bilancio. Alla fame di infrastrutture del Sud bisogna rispondere con l’intermodalità”.