Aeroporto Fiumicino, 5 operai indagati per rogo: “Concorso incendio colposo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Maggio 2015 13:56 | Ultimo aggiornamento: 15 Maggio 2015 13:56
Aeroporto Fiumicino, 5 operai indagati per rogo: "Concorso incendio colposo"

Aeroporto Fiumicino, 5 operai indagati per rogo: “Concorso incendio colposo”

ROMA – Sono 5 gli operai indagati per il rogo nell‘aeroporto di Fiumicino che ha causato forti disagi e danni. Mille metri quadri del Terminal 3 sono ridotti in cenere e i voli dopo una settimana di cancellazioni e ritardi stanno tornando molto lentamente alla normalità. Il 15 maggio nel registro degli indagati la Procura di Civitavecchia ha iscritto 5 operai con l’accusa di concorso in incendio doloso.

Il procuratore Gianfranco Amendola e dal pm Valentina Zavatto hanno esaminato i filmati di videosorveglianza in cui si vede lavorare i 5 operai proprio nella sala dove è scoppiato il rogo che ha devastato il Terminal 3. Gli operai avevano attivato nella sala un condizionatore portatile per sanare il surriscaldamento di un quadro elettrico, condizionatore che ha causato la scintilla da cui l’incendio è divampato.

Intanto nello scalo di Fiumicino le attività sembrano tornare alla normalità, come ha ribadito Graziano Delrio, ministro dei Trasporti, durante una visita all’aeroporto:

“L’aeroporto è adesso praticamente funzionante in ottima maniera nella parte internazionale. Il lavoro di Enac e di tutti ha consentito di ridurre al minimo i disagi. Sappiamo che la settimana prossima dovremo fare un ulteriore salto di qualità e ridurre al minimo i problemi anche per i passeggeri nazionali. Perchè qui qualche problema ancora c’è, ma ho visto che si sta lavorando con grande intensità”.