Aeroporto Fiumicino, attenti al car valet: auto incustodite e a rischi multa…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Giugno 2013 13:39 | Ultimo aggiornamento: 24 Giugno 2013 13:40
Aeroporto Fiumicino, attenti al car valet: auto incustodite e a rischi multa...

Aeroporto Fiumicino, attenti al car valet: auto incustodite e a rischi multa…

ROMA – Se lasciate la vostra macchina ai car valet dell’aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino, potreste avere brutte sorprese. Il prezzo è competitivo, il servizio eccellente e comodo, ma solo sulla carta. Paghi e lasci le chiavi della tua auto, che verrà custodita fino al tuo ritorno. Peccato che le auto vengano lasciate in zone non recintate o divieto di sosta, vengano usate dai dipendenti del car valet per andare a fare la spesa e infrangere le regole del codice della strada. Tutto queste situazioni sono state filmate e fotografata nel servizio dal titolo “Quando l’auto prende il volo” della rivista Quattroruote.

PARCHEGGI SELVAGGI E INCUSTODITI – Il Messaggero riporta alcune situazioni in cui il servizio dei car valet si è rivelato “molto deludente”:

“Il problema riscontrato più frequentemente è il parcheggio in “area non recintata”, come invece prevedono le clausole nei documenti firmati al momento della consegna delle chiavi, e, soprattutto, “non custodita”. Le verifiche sono state numerose. In un caso una Smart è stata lasciata per ore sulle strisce blu non ancora operative di via dell’Aeroporto di Fiumicino (una strada con due corsie per senso di marcia) che dista circa un chilometro e mezzo dall’aerostazione. La piccola citycar è stata spostata più volte e spesso parcheggiata anche in modo poco ortodosso (vicino ad uno stop)”.

SE CON L’AUTO VAI A FARE LA SPESA… – Non solo parcheggi selvaggi e incustoditi, ma anche auto usate per scopi personali da parte dei dipendenti del car valet:

“Dopo il tramonto una persona diversa da quella che aveva consegnato l’auto ha utilizzato le doppie chiavi per aprire la portiera e prelevare alcune cose all’interno, ma nessuno si è accorto dell’accaduto. Nel corso di un altro test, con un operatore diverso, la vettura è stata regolarmente lasciata in un posteggio recintato ma, durante il percorso di avvicinamento, il driver ha avuto un comportamento poco professionale: ha percorso ben 13 chilometri con la vettura affidata e si è addirittura fermato in un market per fare la spesa”.

RISCHIO MULTA AL RITORNO – Il rischio poi per chi lascia la sua auto è di ritrovarsi con una multa e anche salata, spiega Il Messaggero. Nel servizio di Quattroruote infatti un addetto del car valet è stato sorpreso a guidare oltre i limiti di velocità e non solo:

“In una circostanza chi era alla guida ha superato i 110 Km/h in un tratto dove il limite era di 70. In un’altra è stato effettuato un sorpasso in presenza di linea continua (anche in questo caso c’è la foto della scena del crimine)”.