Aeroporto Pisa, ripresi i voli dopo scoperta ordigno bellico

Pubblicato il 27 Maggio 2011 11:26 | Ultimo aggiornamento: 27 Maggio 2011 11:26

PISA – E' ripresa poco dopo le 10.30 l' operativita' dell'aeroporto di Pisa, bloccata dalle 20.30 di ieri in seguito al ritrovamento, durante alcuni lavori, nei pressi della pista principale, di un ordigno bellico inesploso risalente alla Seconda guerra mondiale. Migliaia di passeggeri hanno affollato l'aerostazione in attesa di conoscere quando sarebbe stato possibile partire. La Sat, la societa' di gestione dello scalo pisano, ha allestito in un'area dello scalo un posto di accoglienza collocando un centinaio di brande. Intanto il nucleo di artificieri del genio pontieri di Piacenza ha effettuato una ricognizione nella zona del ritrovamento della bomba per valutare le modalita' per rimuoverla in assoluta sicurezza. Subito dopo la scoperta, avvenuta durante i lavori scavo per realizzare il raccordo tra la pista primaria e secondaria, e' stato costituito un terrapieno intorno all'ordigno per mantenerlo comunque in sicurezza, in attesa dell'intervento definitivo.