Agenzia delle entrate: 100 posti a concorso in Veneto, 8mila candidati

Pubblicato il 8 Giugno 2012 19:41 | Ultimo aggiornamento: 8 Giugno 2012 19:43

PADOVA, 8 GIU – Erano quasi ottomila, sulla carta, gli aspiranti funzionari dell'Agenzia delle Entrate che questa mattina a Padova si sono presentati ai cancelli della Fiera di Padova per partecipare alla prima selezione per uno dei 100 posti banditi per il Veneto. A sostenere la prova sono arrivati da tutta la Regione una buona meta' di quelli che si erano iscritti alla prova, per tentare di realizzare quello che in tempi di crisi e' una specie di sogno per migliaia di laureati disoccupati: un lavoro ''sicuro'' a 1500 euro al mese. In via Tommaseo dove si affaccia l'entrata principale della Fiera, davanti alla sede della prova d'esame, si e' tenuto oggi anche un sit-in di protesta dei sindacati del pubblico impiego contro la precarieta'.

''Questo concorso rappresenta un'eccezione – dichiarano i promotori – visto il blocco delle assunzioni e la logica della riforma Fornero del mercato del lavoro con annesso protocollo che punta a licenziamenti per motivi finanziari anche tra i pubblici dipendenti. Questo concorso trasforma la Fiera di Padova in una Fiera della Precarieta' dove 80 candidati si mettono in gioco per un unico posto di lavoro e una volta superata questa selezione ne subiranno altre due. Siamo contro la logica della precarieta' che vede solo assunzioni con il contagocce nel settore della fiscalita' per preparare migliaia di licenziamenti nell'intero pubblico impiego''.