Aggredì la moglie con un ferro da stiro perchè non portava il velo: marocchino condannato a due anni

Pubblicato il 23 luglio 2010 18:40 | Ultimo aggiornamento: 23 luglio 2010 18:42

È  stato condannato a due anni di carcere dal tribunale di Lodi il marocchino di 42 anni arrestato il 9 giugno scorso a Melegnano con l’accusa di aver aggredito la moglie incinta a colpi di ferro da stiro.

La donna, 32 anni anche lei marocchina, era ritenuta responsabile dal marito di aver preso abitudini da occidentale e soprattutto di non voler più indossare il velo. Dopo la sentenza, l’uomo, un barbiere che lavora a Milano, è stato portato nel penitenziario di Pavia.

L’aggressione era scoppiata a mezzogiorno, dopo che lei era rientrata dalla spesa per l’ennesima volta senza velo mentre lui era a casa da qualche giorno in vacanza dal lavoro. Nonostante la gravidanza, lui l’aveva aggredita con il ferro da stiro davanti ai loro due figli di sei e nove anni, corsi a chiedere aiuto a un vicino di casa. La donna era già ricorsa in precedenza alle cure dei sanitari per i maltrattamenti subiti dal marito ma non aveva mai trovato il coraggio di denunciarlo.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other