Aggredisce poliziotto, 36enne arrestato a Roma: “Ti ammazzo con le mie mani”

di redazione Blitz
Pubblicato il 11 Agosto 2020 14:14 | Ultimo aggiornamento: 11 Agosto 2020 14:14
auto della polizia, foto ansa

Aggredisce poliziotto, 36enne arrestato a Roma: “Ti ammazzo con le mie mani” (foto Ansa)

Roma, quartiere San Lorenzo. Un uomo ha dato in escandescenza rompendo prima una bottiglia di vetro in un cortile, poi aggredendo un poliziotto. Per questo un 36enne è stato arrestato.

Poliziotto aggredito a Roma in via degli Ausoni, nel quartiere della movida di San Lorenzo.

E’ accaduto nella giornata di ieri, lunedì 10 agosto: all’arrivo degli agenti, dopo una segnalazione al 112 in cui si segnalava che l’uomo aveva rotto una bottiglia di vetro in un cortile, l’uomo si è scagliato contro di loro.

In particolare, il 36enne ha aggredito un poliziotto dicendo: “Ti ammazzo con le mie mani. Ti faccio fuori”.

L’uomo ha poi cercato di scappare verso un’esercizio commerciale, ma è stato bloccato.

Portato nell’auto di servizio ha preso a pugni il vetro. Per sedarlo si è ricorso anche all’utilizzo dello spray urticante. Il poliziotto ferito è stato refertato in ospedale con 10 giorni di prognosi per contusioni vari.

L’uomo è stato arrestato per violenza, minaccia, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. 

Rumeno aggredisce poliziotti a Stazione Prenestina

Lo scorso giugno, un rumeno di 41 anni, senza fissa dimora e con precedenti di Polizia, è stato arrestato per aver aggredito alcuni agenti sempre a Roma, questa volta alla Stazione Prenestina, il secondo snodo ferroviario di Roma per importanza dopo Termini. 

Per lui le accuse sono di violenza, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale.

L’uomo stava dando in escandescenza su viale della Stazione Prenestina, a Roma, quando è passata una Volante. I poliziotti sono scesi per cercare di calmare il senza tetto che però li ha aggrediti.

Per questo è stato arrestato e processato per direttissima (fonte: Ansa).