Aggredito a bastonate da figlia 17enne e amica 15enne

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Novembre 2015 15:24 | Ultimo aggiornamento: 13 Novembre 2015 15:25
Aggredito a bastonate da figlia 17enne e amica 15enne

Aggredito a bastonate da figlia 17enne e amica 15enne (foto di repertorio Ansa)

CARMIANO (LECCE) – Carmiano, provincia di Lecce: un uomo di 62 anni è stato aggredito dalla figlia di 17 anni e dall’amica di lei, che di anni ne aveva 15. Indagini sono state avviate dalla procura dei minorenni di Lecce. L’uomo, fisioterapista, sarebbe stato preso a bastonate in casa sua a Carmiano.

L’uomo, che ha chiamato i carabinieri ma non ha formalizzato la denuncia, ha raccontato di essere stato aggredito ieri sera a colpi di bastone dalla figlia 17enne e da una sua amica quindicenne. Secondo il suo racconto, le due ragazze lo avrebbe prima fatto cadere per terra cospargendo il pavimento di olio, e lo avrebbero poi preso a bastonate. L’uomo però sarebbe riuscito a difendersi mettendo in fuga le due ragazzine.

Mentre si cerca ancora la più grande delle due, la quindicenne è stata rintracciata nella sua abitazione di Copertino e condotta in caserma dove viene ascoltata alla presenza dalla mamma. La vittima non ha saputo fornire spiegazioni sul movente dell’aggressione, negando che vi siano contrasti con la figlia.

Giulio Serafino su Leccenews24 ricostruisce il piano e la dinamica dell’accaduto:

le due ragazzine, infatti, di 17 e di 15 anni, avrebbero cosparso il pavimento di casa della più grande di loro con dell’olio per tendere una trappola al padre: farlo scivolare per poi picchiarlo.

Stano alle prime ricostruzioni, infatti, pare che l’idea fosse venuta proprio alla figlia della vittima, la quale avrebbe trascinato nel suo folle gesto l’amica più giovane di lei. Tesa la trappola, però, l’uomo non ci è cascato. È riuscito a mantenere l’equilibrio nonostante il viscidume sul pavimento, ma le due non si sono perse d’animo: hanno comunque cercato di aggredire l’uomo il quale, tuttavia, ha retto l’impatto riuscendo a difendersi.

Una volta compreso che il loro piano stava via-via andando in frantumi, hanno deciso di mollare bastone e scarpette e fuggire. L’aggredito, ad ogni modo, è riuscito a trattenere in casa l’amica 15enne della figlia, mentre la 17enne, scalza, ha fatto perdere le sue tracce.