Agguato in strada a Roma, ucciso con 7 colpi di pistola alla Borghesiana

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 marzo 2014 23:29 | Ultimo aggiornamento: 27 marzo 2014 23:29
Agguato in strada a Roma, ucciso con 7 colpi di pistola alla Borghesiana

Agguato in strada a Roma, ucciso con 7 colpi di pistola alla Borghesiana

ROMA  – Il corpo steso per terra accanto all’auto, la portiera aperta sul lato del guidatore, il sangue intorno. E’ caduto probabilmente in un agguato spacciato per appuntamento l’uomo che è stato ucciso la sera di giovedì 27 marzo a Roma, in zona Borghesiana, alla periferia est della città.

Sette colpi di pistola lo hanno crivellato dopo che era sceso dalla sua macchina – un Suv Volkswagen Tiguan bianco – o forse lo hanno colto in un tentativo di fuga quando già aveva capito il pericolo. Troppo tardi per salvarsi, però.

La vittima sarebbe un italiano di 35-40 anni e secondo i carabinieri del Gruppo di Frascati che indagano potrebbe aver accettato un rendez-vous nel luogo dove poi è stato ucciso. In via di Rocca Cencia, in uno slargo davanti a un inceneritore dell’Ama, la municipalizzata romana dei rifiuti.

In terra vicino al cadavere sono stati trovati numerosi bossoli, forse di una pistola 7,65 o di una calibro 38. L’omicidio è avvenuto intorno alle 20. Il killer o i killer sono fuggiti e sono ricercati in tutta la zona. La Borghesiana è al confine con l’area dei Castelli Romani. Fra le ipotesi avanzate dagli investigatori subito dopo il delitto c’è quella che l’omicidio possa essere legato a una faida per lo sfruttamento della prostituzione.

Nella zona, infatti, ci sono stati di recente altri episodi di violenza collegati a questo reato. L’ultimo omicidio nella capitale risaliva al 28 febbraio, quando un pensionato uccise la moglie – che soffriva da tempo di problemi psichici – soffocandola con un cuscino e poi si suicidò sparandosi in testa con un fucile. L’omicidio-suicidio avvenne nella borgata di Morena, alla periferia sud di Roma. Il 16 marzo a Segni, alle porte della capitale, un sottufficiale dell’Aeronautica aveva ucciso la moglie, dalla quale si stava separando, prendendola a martellate davanti ai figli gemelli di 9 anni.