Agrigento/ Ai domiciliari in un garage. I carabinieri lo trovano poco fuori e lo arrestano per “evasione”

Pubblicato il 26 Luglio 2009 19:59 | Ultimo aggiornamento: 26 Luglio 2009 19:59

Quando il giudice gli ha chiesto dove abitasse, il marocchino Mohammed Mekkaoui, 51 anni, non ha avuto dubbi: Piazza Rosselli 22, Agrigento. E questo è diventato l’indirizzo dove l’extracomunitario avrebbe dovuto scontare una pena detentiva agli arresti domiciliari per una questione di droga.

Se qualcuno, però,  si fosse  preso la briga di controllare   Piazza Rosselli ci avrebbe trovato un garage multipiano mai completato e diventato, col tempo, un rifugio per extracomunitari senza casa.  In un posto simile Mekkaoui, che non ha il permesso di soggiorno,  avrebbe dovuto scontare la detenzione senza poter avere contatti con il mondo esterno.

Alla fine, il controllo dei carabinieri è arrivato, ma solo per verificare che l’uomo si trovasse effettivamente nella propria “abitazione”. Mekkaoui però non c’era ed è stato rintracciato in una strada vicina.

A quel punto i carabinieri lo hanno arrestato con l’accusa di evasione e lo hanno portato nel carcere di Agrigento.