Agrigento, preside sostituisce messa di Natale con attività alternative. Salvini: “Invierò un presepe”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Dicembre 2019 20:22 | Ultimo aggiornamento: 20 Dicembre 2019 20:24
Matteo Salvini, Ansa

Matteo Salvini (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Dopo le polemiche che si sono scatenate in un istituto comprensivo di Agrigento, dove la preside ha sostituito la messa di Natale con attività alternative, Matteo Salvini ha deciso di inviare un presepe, o almeno così ha promesso, alla scuola siciliana:

“Vergogna – si legge in un post pubblicato da Salvini su Facebook – incredibile vergogna! La mia solidarietà a tutti i bimbi, agli insegnanti e ai genitori a cui viene negato il bello del Natale, nel nome di un inaccettabile sottomissione culturale e valoriale. Invierò personalmente un presepe a questa preside, che evidentemente ha fallito nella sua missione educativa”.

“Mi giunge notizia che la scuola Lauricella abbia annullato il precetto natalizio perché ritenuto offensivo della sensibilità dei ragazzini che professano religioni diverse da quella cattolica – ha scritto Nuccia Palermo, della Lega – A mio giudizio, una scuola che si piega, che cancella con un colpo di spugna le tradizioni del nostro popolo e della nostra terra è una scuola che dà un cattivo insegnamento. La Dirigente Gangarossa, che è persona ragionevole, torni sui suoi passi e permetta ai ragazzi che vogliono farlo di partecipare alla Santa Messa di Natale così come sempre è avvenuto senza che nessuno si sia mai sentito offeso”.

Fonte: Ansa, La Repubblica.