Agropoli, “è tardi, sto chiudendo”: barista preso a calci e pugni

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 Gennaio 2015 16:11 | Ultimo aggiornamento: 19 Gennaio 2015 16:11
Agropoli, "è tardi, sto chiudendo": barista preso a calci e pugni

Agropoli, “è tardi, sto chiudendo”: barista preso a calci e pugni

SALERNO – Quando quei 4 ragazzi si sono avvicinati, alle 3 e un quarto di notte, il barista ha detto che stava chiudendo ed era tardi. Ma i 4, tre rom e un extracomunitario, non hanno voluto sentire ragioni. E’ nata così una discussione degenerata in aggressione: il barista è stato picchiato a calci e pugni.

E’ successo nella notte tra sabato e domenica ad Agropoli, vicino Salerno. Il barista è titolare del bar No Name e ora ha una prognosi di 10 giorni. Durante l’aggressione ha avuto la prontezza di prendere il telefono e chiamare i carabinieri. I militari hanno identificato una persona, gli altri tre si erano già allontanati. il barista vuole denunciare.