Agropoli, frontale durante il sorpasso a 145 km/h: 4 morti

di redazione Blitz
Pubblicato il 10 febbraio 2014 20:33 | Ultimo aggiornamento: 10 febbraio 2014 20:33
Agropoli, frontale durante il sorpasso a 145 km/h: 4 morti

Agropoli, frontale durante il sorpasso a 145 km/h: 4 morti (Foto Ansa)

AGROPOLI – Strage della domenica sera in Cilento, dove quattro persone hanno perso la vita in un tragico incidente stradale. Il sinistro avvenuto tra gli svincoli di Agropoli Nord e Sud, ha spezzato le vite di una madre, sua figlia e due uomini. A causarlo probabilmente l’eccessiva velocità: le lancette del contachilometri di una delle auto coinvolte sono rimaste incastrate all’altezza dei 145 km/h.

Stando alle ricostruzioni almeno due delle tre auto coinvolte al momento dello schianto, erano in fase di sorpasso. Sulla Fiat Bravo, in direzione Nord, viaggiavano Emma D’Auria, 29 anni, di Cava dei Tirreni, alla guida, e Annunziata Sorrentino, di 50 anni, anche lei residente a Cava. L’auto si è andata a schiantare frontalmente con una Mercedes che sopraggiungeva dalla corsia opposta: alla guida c’era Gianfranco De Santis, 43 anni. Quest’ultima l’auto che presumibilmente viaggiava a eccessiva velocità, secondo i rilevamenti. Lo scontro, violentissimo, non ha lasciato scampo.

I due conducenti sono morti sul colpo mentre Annunziata Sorrentino è deceduta durante il trasporto all’ospedale di Battipaglia. Stessa sorte per Vito Chechile, alla guida di una terza auto, un’Alfa Romeo 156. L’uomo, 52 anni, di Eboli, viaggiava insieme alla moglie, la figlia e la suocera. L’auto, probabilmente superata dalla Mercedes è rimasta schiacciata durante il frontale con la Fiat. Illese le sue tre donne, che sono state dimesse lunedì mattina anche se ancora in fortissimo stato si shock.