Aids/ Quarto trapianto rene-pancreas a Varese

Pubblicato il 14 maggio 2009 16:40 | Ultimo aggiornamento: 14 maggio 2009 17:20

Si è svolto nelle sale operatorie dell’ospedale di Circolo di Varese il quarto trapianto combinato di rene-pancreas su paziente con infezione da Hiv, a quanto riferisce l’Agi.

Un numero che può sembrare esiguo, ma in realtà rappresenta la maggiore casistica al mondo per questo tipo di interventi.

Un risultato raggiunto grazie alla collaborazione tra Università degli Studi dell’Insubria e l’ Azienda Ospedaliera di Varese, unica in Italia autorizzata a realizzare questo tipo di doppio trapianto.

A portare a termine con successo il delicato intervento è stata l’equipe guidata dal professor Renzo Dionigi, rettore dell’Università e Direttore dell’Unità operativa di Chirurgia I del Circolo, il quale ha personalmente effettuato il trapianto di pancreas, coadiuvato, per gli aspetti infettivologici, dal professor Paolo Grossi, direttore del Dipartimento Trapianti dell’azienda e dell’Unità operativa Malattie infettive e tropicali del Circolo.

Il paziente, un 49enne affetto da diabete e insufficienza renale fin dall’infanzia e in trattamento dialitico dal 2005, è in buone condizioni. L’intervento complessivo è durato circa 8 ore, oltre al tempo necessario per la preparazione degli organi provenienti da donatore cadavere.