Alan Kurdi fa sbarcare 88 migranti a Taranto: 21 resteranno in Italia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Novembre 2019 9:33 | Ultimo aggiornamento: 3 Novembre 2019 9:33
Alan Kurdi fa sbarcare 88 migranti a Taranto: 21 resteranno in Italia

Alan Kurdi fa sbarcare 88 migranti a Taranto: 21 resteranno in Italia (Foto archivio Ansa)

TARANTO – La nave Alan Kurdi è arrivata al porto di Taranto. L’imbarcazione è attraccata e ha fatto sbarcare gli 88 migranti tratti in salvo nei giorni scorsi. In porto il mare è grosso e c’è molto vento. A quanto si apprende a bordo anche nove minori non accompagnati. Alle operazioni di soccorso, coordinate dalla prefettura di Taranto, partecipano Comune, Asl, forze di polizia, Marina militare, Autorità marittima e portuale, Guardia Costiera, 118, Croce Rossa Italiana e volontari.

Secondo quanto reso noto dal Viminale riguardo alla procedura di ricollocazione dei migranti presenti sulla nave, Germania e Francia ne accoglieranno 60, il Portogallo 5 e l’Irlanda 2. Ne resteranno in Italia 21. Questo è il secondo sbarco al porto di Taranto dopo quello del 16 ottobre quando a bordo della Ocean Viking arrivarono 176 migranti.

Intanto la nave Asso Trenta, che nella giornata di sabato ha salvato circa 200 persone davanti alla Libia, è entrata in acque territoriali italiane e si trova in questo momento al largo di Pozzallo, dove dovrebbe sbarcare in giornata.

Sono “buone e stabili” le condizioni di salute degli 88 migranti della Alan Kurdi. Lo comunica all’ANSA l’assessore al Welfare del Comune di Taranto, Gabriella Ficocelli, la quale aggiunge che “sono 9 i minori non accompagnati a bordo della nave”. L’assessore spiega che “è già pronta la macchina dei soccorsi e della solidarietà”, e che il “Comune ha già comunicato l’elenco dei posti disponibili negli Sprar”. Ficorelli sottolinea anche “che tanti cittadini sono pronti ad accogliere i migranti” ed evidenzia che “un sorriso e un abbraccio a volte valgono davvero tanto”. (Fonte Ansa).