Alassio, lettera aperta del Comune: “Segnalate i messaggi contro i turisti piemontesi e lombardi”

di redazione Blitz
Pubblicato il 13 Giugno 2020 17:31 | Ultimo aggiornamento: 13 Giugno 2020 17:31
Alassio, lettera aperta del Comune: "Segnalate i messaggi contro i turisti piemontesi e lombardi"

Alassio, lettera aperta del Comune: “Segnalate i messaggi contro i turisti piemontesi e lombardi” (Nella foto Ansa, Alassio prima del coronavirus)

ALASSIO (SAVONA)  –  Il Comune di Alassio (Savona) contro chi non vuole i turisti.

“Siamo una città tradizionalmente a vocazione turistica: la nostra stessa sussistenza, la nostra economia, il nostro benessere dipendono e dipenderanno da come sapremo riprendere le redini di questa stagione”, è scritto in una lettera aperta pubblicata da Alassio News.

Nella lettera si sottolinea che “se continueremo a trattare piemontesi e lombardi alla stregua di ‘appestati'” (…) “le risorse di tutti saranno letteralmente buttate al vento”.

Il Comune di Alassio invita quindi “gli alassini davvero innamorati di Alassio” a segnalare a Facebook i post contro i turisti. 

Bersaglio della campagna sono “i troppi che, nascosti dietro ad una tastiera, lanciano strali e anatemi all’indirizzo di turisti piemontesi e lombardi diffidandoli dal venire ad ‘appestare’ la gente ligure”.

“La caccia all’untore è decisamente sfuggita di mano assumendo una portata che ci ha spinto a chiedere l’aiuto di tutti e a scrivere questo messaggio”, si legge. 

“Ci stiamo attrezzando con test e con supporti di telemedicina per accogliere e vivere in sicurezza questa estate – spiegano dal Comune -. La polizia municipale, le forze dell’ordine hanno già ampiamente dimostrato la propria capacità di controllo e indirizzo. I numeri dell‘emergenza sono numeri all’insegna dell’ottimismo e della speranza. Non vi è motivo per cui, con le precauzioni di legge, non si possa riprendere là dove si era lasciato”.

Da qui l’invito a segnalare a Facebook come “incitamento all’odio” i messaggi contro i turisti: “Lo farà ognuno di noi – promettono dall’amministrazione – smorzate le ali di chi semina odio e così facendo distrugge la nostra splendida città”. (Fonti: Ansa, Facebook)