Alba, 700 sms per una storia finita: denunciata una donna

Pubblicato il 22 Marzo 2011 12:27 | Ultimo aggiornamento: 22 Marzo 2011 12:35

ALBA – Più di 700 sms per un amore finito: di questi e altri atti persecutori è accusata una insegnante di 50 anni, residente a Savona. E’ stata denunciata per stalking dai carabinieri di Cortemilia, in valle Bormida, nel cuneese, dove abita il suo ex, un dirigente pubblico di 60 anni, scapolo. La loro relazione sentimentale era durata solo qualche mese, ma lei, dopo la rottura, aveva continuato ad infastidirlo per telefono, inviandogli più  di 700 sms dal tenore minaccioso e persecutorio nel volgere di un solo mese, con punte anche di 65 messaggi e chiamate in un giorno.

La donna non si fermava alle intimidazioni telefoniche, ma pedinava il suo ex attendendolo all’uscita dagli uffici in cui lavora, sotto casa e, in un episodio durante il quale sono intervenuti i Carabinieri, anche entrando nell’abitazione della vittima contro la sua volontà. Dopo la denuncia da parte dell’uomo, i Carabinieri di Cortemilia si sono subito messi al lavoro raccogliendo la deposizione di alcuni testimoni ed altri elementi di prova a carico della donna stalker che è stata denunciata alla Procura di Alba.