Albarella, il cadavere sulla spiaggia è di Valentina Trolese. Ancora mistero su Samira El Attar

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 Novembre 2019 8:43 | Ultimo aggiornamento: 19 Novembre 2019 8:44
Albarella, il cadavere sulla spiaggia è di Valentina Trolese. Ancora mistero su Samira El Attar

Valentina Trolese, la foto della scheda nel catalogo scomparsi di Chi l’ha visto?

ROVIGO – Non è di Samira El Attar il cadavere rinvenuto sulla spiaggia di Albarella, in provincia di Rovigo. Secondo quanto riporta Il Gazzettino quel corpo appartiene a Valentina Trolese, 63 anni, scomparsa circa un mese fa a Campolongo Maggiore (Venezia). Sono stati i familiari della donna a confermarlo, dopo averne riconosciuto gli abiti.

Ad avvistare il cadavere, domenica mattina, sono stati i carabinieri, che hanno chiesto l’intervento dei vigili del fuoco. Trascinato sulla spiaggia di Albarella, isola privata del Comune di Rosolina (Rovigo), il corpo è apparso in avanzato stato di decomposizione e senza documenti. 

Di Valentina Trolese non si avevano più notizie dallo scorso 19 ottobre. Del caso si era occupata anche la trasmissione Chi l’ha Visto? contattata dai parenti. La donna lascia tre nipoti piccoli, il marito, due figli e la nuora. Si attende ora che la Procura disponga l’esame del Dna per dissipare ogni dubbio e accertare le esatte cause della morte. 

Resta invece il mistero sulla scomparsa di Samira El Attar, la mamma di 43 anni sparita da Stanghella (Padova) la mattina del 21 ottobre scorso, dopo aver accompagnato la figlioletta a scuola in sella alla sua bicicletta bianca. Avrebbe dovuto incontrare un potenziale datore di lavoro, la cui identità è tutt’oggi sconosciuta. Si è allontanata da casa intorno alle 10 del mattino e non è più tornata. 

Fonte: Il Gazzettino