Alberto Airola (M5s) tenta il suicidio in casa: salvato dalla sorella

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 agosto 2018 9:33 | Ultimo aggiornamento: 18 agosto 2018 9:33
Alberto Airola (M5s) tenta il suicidio in casa: salvato dalla sorella

Alberto Airola (M5s) tenta il suicidio in casa: salvato dalla sorella (Foto Ansa)

TORINO – Il senatore del Movimento 5 Stelle Alberto Airola, noto per le sue posizioni No Tav, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] ha tentato il suicidio nel suo appartamento di Torino, nel quartiere Aurora, la notte di venerdì 17 agosto.

Airola è stato salvato dai sanitari del 118, chiamati dalla sorella Gisella Airola, medico agopunturista, che si trovava nelle valli di Lanzo e che si è precipitata a Torino dopo che il fratello non rispondeva alle sue telefonate e ai suoi messaggi.

Il senatore M5s, riferisce Torino Today, è stato trovato sanguinante nella vasca da bagno illuminata da candele e con accanto un flacone di ansiolitici. E’ stato trasportato all’ospedale Giovanni Bosco e non sarebbe in pericolo di vita.

In casa aveva lasciato due lettere, una indirizzata ai familiari e l’altra alle forze dell’ordine, in cui manifestava la volontà di farla finita e confermava che si trattava di un gesto volontario.

Lo scorso settembre 2017 Airola, che è anche componente della commissione di vigilanza Rai, era stato aggredito vicino a casa, ai giardini Alimonda, da alcuni giovani che lui stesso aveva ripreso perché facevano troppo baccano.