Alcoa, operai si gettano a mare: “Traghetto Tirrenia non attracchi a Cagliari”

Pubblicato il 24 agosto 2012 11:56 | Ultimo aggiornamento: 24 agosto 2012 13:17
Operai Alcoa si gettano in mare a Cagliari

(Foto Ansa)

CAGLIARI – Gli operai dell’Alcoa continuano a bloccare il porto di Cagliari. La mattina del 24 agosto un gruppo di operai  si è gettato in mare per impedire l’attracco di un traghetto della Tirrenia proveniente dal porto di Civitavecchia. Un gesto che ha comportato momenti di forte tensione tra gli operai e la polizia sul molo di Sant’Agostino.

I lavoratori dell’Alcoa hanno superato la recinzione del porto e aggirato le forze dell’ordine che erano lì schierate. Poi si sono tuffati in acqua e sono risaliti sulla banchina dove si sono registrati gli scontri con gli agenti. Il segretario territoriale della Cisl, Rino Barca, è stato colpito da alcune manganellate. Una volta respinti dalla polizia gli operai si sono gettati di alcoa-nuovo a mare, per raggiungere a nuoto lo scalo d’attracco dove stava giungendo la nave della Tirrenia.

Gli operai dell’Alcoa hanno poi sfondato un cancello del molo Sant’Agostino del porto di Cagliari, riuscendo ad entrare nelle banchine di attracco dei traghetti. I manifestanti sono circa 300, compresi quelli che presidiavano il molo Dogana. L’obiettivo è stato quello di un’azione dimostrativa per tenere alta l’attenzione sulla vertenza scegliendo i punti strategici in questi giorni di massimo afflusso turistico in Sardegna.

”Lavoro subito!”. Questo hanno urlato gli operai alternando anche l’inno dei Dimonios, gli ‘eroi’ della Brigata Sassari, e l’immancabile ritmo scandito dai caschetti che sbattono sull’asfalto. Una quindicina di lavoratori dell’Alcoa è poi riuscita a salire, in accordo con le forze dell’ordine, sul traghetto Toscana della Tirrenia e all’ingresso del portellone di accesso per le auto hanno srotolato uno striscione con la scritta ”stabilimento Alcoa” al grido di ”lavoro, sviluppo e occupazione”.

I passeggeri si sono affacciati dal ponte e hanno applaudito a più riprese gli operai mentre sistemavano lo striscione. Con l’ultimo blitz autorizzato, la manifestazione si è conclusa e i lavoratori hanno abbandonato la banchina e a poco a poco stanno liberando il porto di Cagliari dopo circa tre ore di protesta.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other