Alemanno: “Roma si costituirà parte civile, risarciremo tutti”

Pubblicato il 16 ottobre 2011 15:46 | Ultimo aggiornamento: 16 ottobre 2011 15:50

ROMA, 16 OTT – ROMA, 16 OTT – ''Roma si costituira' ancora una volta parte civile per i danneggiamenti del 15 ottobre, non solo per i danni materiali ma per quelli morali''. Lo ha detto il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, parlando dalla centrale di controllo della stazione Termini dopo aver visionato il video della telecamera di sorveglianza che ha ripreso i black block.

''Questi video – ha detto il sindaco – sono preziosi per fare una vera e propria opera preventiva e la denuncia di chi ha partecipato a questi disordini. Dobbiamo liberarci dall'incubo dei violenti che girano durante le manifestazioni''.

Intervistato dal TG1, ha spiegato cosa il 15 ottobre non ha funzionato: ''Il problema e' che la violenza va combattuta tutto l'anno, bisogna prevenire e isolare i violenti anche politicamente''.

Il sindaco di Roma si e' augurato ''che non succeda come il 14 dicembre che il giorno dopo quelli che erano stati arrestati, dopo le violenze a Roma, sono stati rilasciati. Il fatto che stiano in galera e' il primo segnale da dare''.

''Chiedero' al governo un aiuto per poter risarcire chi ha subito danni ai propri beni privati. Nessuno verra' abbandonato, saremo al fianco di tutti'', ha detto il sindaco di Roma che oggi ha ripercorso parte del tracciato del corteo. Alemanno ha parlato soprattutto ''del danno morale, di immagine, della citta' paralizzata per tutta la giornata e che conta feriti tra le forze dell'ordine. E' inaccettabile''.