Alemanno e la ronda in moto contro la prostituzione

Pubblicato il 11 luglio 2011 21:02 | Ultimo aggiornamento: 11 luglio 2011 21:06

ROMA – Troppa prostitute per le strade di Roma? Mentre la questione sicurezza sta sfuggendo di mano nella Capitale, mentre ogni giorno qualcuno muore ammazzato per strada, il sindaco Gianni Alemanno che fa? Ha deciso di fare una ronda personale con la moto per “pattugliare” le zone della prostituzione. Si è fatto filmare e ha messo tutto sul suo blog con un video in cui campeggia la scritta “Alemanno 2.0”.

“In vista dell’incontro che avrò con il ministro dell’interno Roberto Maroni – dice Alemanno nel video – ho voluto prendere visione direttamente della situazione in città. Ho preso la moto, sono andato da solo, ho girato per le strade per circa due ore”.

“Ci sono molte strade che sono in ordine, dove non c’è nessun segnale inquietante, – spiega Gianni Alemanno – ci sono però dei punti, variabile a seconda dei giorni, dove c’è un addensamento di prostituzione. Credo – sottolinea – che sia assolutamente necessario approvare una legge che dichiari finalmente che la prostituzione in strada è un reato”. E accusa: “Non c’è polizia, lo Stato faccia la sua parte”.