Alessandra Cardella, la ginecologa è morta otto giorni dopo l’incidente

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Agosto 2019 11:41 | Ultimo aggiornamento: 16 Agosto 2019 11:41
Un'ambulanza, Ansa

Un’ambulanza (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Alessandra Cardella non ce l’ha fatta ed è morta otto giorni dopo l’incidente avvenuto in corso Allamano, all’incrocio con via Leonardo da Vinci a Grugliasco, in provincia di Torino.

Alessandra, 42 anni, ginecologa originaria di Palermo, lo scorso martedì 6 agosto era rimasta coinvolta in un maxi tamponamento. 

“Alessandra Cardella – scrive ora Flavio Boraso, direttore generale dell’Asl To3 ricordando la ginecologa – non era una star della tv, non era una star, ma ugualmente va ricordata. Era una collega ginecologa a Rivoli, che ha vissuto una vita complessa, tribolata nella solitudine e nella complessità di una psiche che spesso devasta anche il nostro corpo”.

Alessandra Cardella dopo la laurea in Medicina e la specializzazione in Ginecologia nell’università di Palermo, dal 2009 lavorava a Rivoli.

“Si muoveva silenziosa – continua il direttore generale dell’Asl -, quasi assente, chissà, forse in attesa che qualcuno la fermasse per parlarle. Ora era più contenta, poteva tornare a lavorare, provare a ricominciare, ma il destino non le ha offerto una seconda possibilità ed un incidente d’auto, forse, le ha restituito la pace che cercava. Come direttore sono vicino alla sua famiglia, ai suoi colleghi, ma come uomo non posso dimenticare quello sguardo che chiedeva aiuto. Rip dottoressa, la tua Palermo ti attende”.

Fonte: Torino Today, Giornale di Sicilia.