Alessandro Beghetto, disoccupato, trova portafogli con 700 euro e lo restituisce

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 Marzo 2015 12:00 | Ultimo aggiornamento: 17 Marzo 2015 12:00
Alessandro Beghetto, disoccupato, trova portafogli con 700 euro e lo restituisce

Alessandro Beghetto, disoccupato, trova portafogli con 700 euro e lo restituisce

PADOVA – Ha trovato a terra un portafogli pieno zeppo di soldi: dentro c’erano 700 euro in contanti, bancomat, carte di credito, assegni e documenti. Ma Alessandro Beghetto, disoccupato di 30 anni, non ha pensato nemmeno per un secondo di intascarseli, ha preso quel piccolo tesoro e lo ha portato direttamente ai carabinieri che lo hanno restituito alla legittima proprietaria. Lei è Lara Matteazzi, 33 anni, titolare della stazione di servizio in cui è avvenuto il ritrovamento. La storia si svolge di sabato sera a Carmignano di Brenta, in provincia di Padova.

“Alle 20 ho chiuso l’attività – racconta Lara al quotidiano Il Mattino – avevo in mano il portafoglio. Non mi sono assolutamente accorta che poi mi è caduto per terra, avevo con me altre cose. Il rumore probabilmente è stato coperto da quello del passaggio di un camion. Arrivata a casa, solo verso le 21 quando dovevo uscire per andare a lavorare nell’altro bar che ho, ho visto che non lo avevo. L’ansia è aumentata quando non c’era nemmeno in auto e al distributore. A cercarlo in casa ha continuato mia mamma. Terminato il lavoro – continua Lara – sono ritornata al distributore. Era mezzanotte e mezza. Ho controllato la videosorveglianza ed ho visto un ragazzo che prendeva un oggetto da terra e poi telefonava. Ormai ero nello sconforto più assoluto, pronta a bloccare tutte le carte e a non ritrovare denaro e documenti. Ho chiamato i carabinieri e mi hanno detto che erano stati avvisati del ritrovamento”.

Quel ragazzo ripreso dalle telecamere di videosorveglianza era Alessandro Beghetto: alle 21,30 circa era andato a fare benzina alla stazione di Lara quando ha notato per terra il portafogli:

“Non l’ho aperto – racconta lui –  ho telefonato ai carabinieri e sono stati loro a dirmi di controllare il contenuto riferendo tutto quello che c’era. Solo in quel momento ho visto che era di Lara che conosco frequentando talvolta la stazione di servizio. Quando lei ha avvisato i carabinieri di aver smarrito tutto, è stata informata del ritrovamento”.

Il lieto fine lunedì mattina alle 11, con la riconsegna alla legittima proprietaria del tesoretto perduto. “Non ho avuto dubbi sul da farsi”, racconta il disoccupato. “Non avrei mai immaginato una cosa del genere”, aggiunge lei colpita.