Alex Rizzo “Papela”, l’animatore morto in casa mentre stava riparando una finestra

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Settembre 2020 10:04 | Ultimo aggiornamento: 25 Settembre 2020 10:05
Alex Rizzo "Papela". l'animatore morto in casa mentre stava riparando una finestra

Alex Rizzo “Papela”. l’animatore morto in casa mentre stava riparando una finestra

E’ morto Alex Rizzo “Papela”, conosciutissimo animatore della vita notturna in Salento. E’ caduto in casa mentre stava riparando una finestra.

Alex Rizzo “Papela” è morto in casa. Ha perso l’equilibrio mentre stava effettuando lavori su una finestra di casa. Così è morto Alessandro Rizzo, 51 anni, storico proprietario del Baretto di Porto Miggiano e anni fa gestore del Guendalina di Santa Cesarea Terme.

Rizzo, ex modello, protagonista della vita notturna salentina, viveva da solo nella sua casa di San Cesario: è stato trovato senza vita probabilmente ore dopo l’incidente, almeno secondo le prime ipotesi di ricostruzione riportate dal sindaco del paese Fernando Coppola. E’ stato il fratello a ritrovarlo dopo che per tutto il giorno il telefono aveva squillato a vuoto.

“È stato ritrovato morto . spiega il sindaco Fernando Coppola al Corriere Salentino – Anche se le notizie sull’esatta dinamica del decesso sono frammentarie. Lo conoscevo bene: era una persona solare. C’era un rapporto di stima reciproca con tutta la sua famiglia e con il fratello più grande. A tutti i suoi cari estendo le condoglianze per una morte inaspettata e dolorosissima”.

Papela era una persona molto nota a Lecce ed era stato uno dei grandi protagonisti della movida estiva salentina con tante iniziative imprenditoriali. La notizia della morte improvvisa ha chiaramente sconvolto i tantissimi amici e tutti coloro che lo conoscevano. I funerali celebrati nella giornata di venerdì, alle ore 10, nella chiesa Madre di San Cesario. (Fonte Il Fatto Quotidiano).