Alex Zanardi, il primo medico soccorritore: “E’ salvo grazie a sua moglie Daniela”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Luglio 2020 10:57 | Ultimo aggiornamento: 3 Luglio 2020 10:59
Alex Zanardi vivo grazie alla moglie

Alex Zanardi (Ansa)

Se Alex Zanardi è ancora vivo lo deve a sua moglie Daniela che non ha mai smesso di parlargli e in qualche modo tenendolo agganciato al brandello di vita superstite.

Lo rivela Luigi Mastroianni, il primo medico a soccorrere il campione paralimpico dopo l’incidente sulla statale tra Pienza e San Quirico d’Orcia.

Il caso e la devozione amorevole: Mastroianni si trovava nei pressi dell’incidente per caso, si era praticamente perso cercando la strada per Montalcino, merito del navigatore se si trovava proprio lì quando serviva.

E’ stato lui a impedire che il corpo di Alex venisse spostato prima dell’arrivo dell’ambulanza. Circostanza decisiva.

E’ sempre lui che ha suggerito alla moglie di continuare a parlargli: in quei casi l’udito è l’ultimo canale di connessione con il mondo esterno prima di finire da un coma che conduce inevitabilmente alla morte.

Non una cosa da tutti, e cioè conservare il sangue freddo e la calma mentre il cuore è un tumulto di paura e angoscia.

Ne ha parlato con il cronista di Repubblica.

“Ho chiesto alla moglie di parlargli, per non fargli perdere del tutto i sensi. Se fosse successo, probabilmente ora non sarebbe vivo.

E la moglie di Zanardi è stata bravissima: nonostante lo choc, continuava a dirgli: ‘Non ci lasciare, supererai anche questa vedrai, forza Alex, forza”. 

Ma importante è stato anche riuscire a non far muovere il ferito grave.

“All’inizio non mi ero accorto che si trattava di Zanardi, ero concentrato sulla bruttissima ferita che aveva alla testa. Accanto ad Alex c’era la moglie.

E un signore che voleva spostarlo da terra, ma gliel’ho impedito: le persone che subiscono traumi cranici così gravi non devono essere mosse, si rischia di far loro più danno”. (fonte La Repubblica)