Alfonso Sabella, malore in Campidoglio: il sindaco Marino lo soccorre VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 luglio 2015 17:12 | Ultimo aggiornamento: 17 luglio 2015 21:24
Alfonso Sabella, malore in Campidoglio: il sindaco Marino lo soccorre

Ignazio Marino e Alfonso Sabella

ROMA – L’assessore capitolino alla Legalità, Alfonso Sabella, si è sentito male durante una riunione in Campidoglio con il segretario della Fiom Maurizio Landini. Fortuna che a pochi metri di distanza dalla sala in cui era in corso l’incontro c’era l’ufficio del sindaco Ignazio Marino che si è precipitato a soccorrerlo.

Informato di quanto stava avvenendo Marino ha prontamente smesso i panni di primo cittadino per tornare a indossare quelli di medico. Ha prestato le prime cure all’ex magistrato per poi affidarlo al Presidio sanitario di Palazzo Senatorio. Poco dopo Sabella si è ripreso ma è stato trasportato in ambulanza al Policlinico Umberto I di Roma per i dovuti accertamenti.

Non avevo neppure iniziato a parlare“, ha scherzato Landini che è poi tornato a sedersi al tavolo con gli altri sindacati ed alcuni esponenti di Sel. 

Non di infarto si è trattato ma di un malore dovuto a “una patologia, di cui Alfonso era già a conoscenza, che produce irregolarità del ritmo cardiaco”. A spiegarlo è stato lo stesso sindaco Marino, che ha raggiunto l’assessore in ospedale. A Sabella è stato impiantato un pacemaker per regolarizzare il ritmo cardiaco. “Alfonso prestissimo potrà tornare ai suoi impegni”, ha assicurato il primo cittadino.

L’assessore Sabella portato via in ambulanza (video Corriere Tv).