Alghero, 29enne accusato di aver picchiato a sangue la fidanzata

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 novembre 2018 17:24 | Ultimo aggiornamento: 3 novembre 2018 17:24
Alghero 29enne picchia fidanzata

Foto Ansa

ALGHERO – La Procura di Sassari indaga su un 29 anni di Alghero accusato di aver pestato a sangue la fidanzata, una studentessa di 21 anni, la sera del compleanno di lei, a metà ottobre.

Come emerge anche dalle indagini dei carabinieri di Alghero, la giovane è stata vittima di una violenta aggressione: calci alla testa, pugni, strattonate, capelli strappati. All’origine di tanto accanimento ci sarebbe un immotivato e ingiustificabile impulso di gelosia. Secondo la ricostruzione dell’accusa, i due – che stavano insieme solo da qualche mese – si trovavano in un b&b di Alghero.

Doveva essere la conclusione romantica di una serata trascorsa insieme, in compagnia tra gli altri dei genitori della ragazza. Dopo il taglio della torta portata da lui per la festa, in un locale del centro, la coppia si è trasferita nel luogo scelto per quell’occasione speciale. Ma per lei la serata da sogno si è trasformata in un incubo.

Secondo l’accusa non sarebbe stata la prima volta che l’algherese di 29 anni, qualche lavoretto nella ristorazione, avrebbe usato violenza contro la fidanzata 21enne. Ma quella sera l’ira senza controllo di lui si è scatenata contro di lei, vittima indifesa di una raffica di colpi impressionante. Poi lui è scappato, lei ha raccolto le pochissime forze rimaste, è salita in auto senza neanche vestirsi ed è rientrata a casa. Da lì la corsa con i genitori verso l’ospedale, dove è stata sottoposta per giorni ad accertamenti, e la denuncia ai carabinieri. L’inchiesta a carico del 29enne potrebbe avere presto una svolta.