Allerta meteo: neve e rischio gelicidio anche a bassa quota in Veneto, Lombardia, Piemonte, ed Emilia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Dicembre 2020 9:21 | Ultimo aggiornamento: 2 Dicembre 2020 9:21
Allerta meteo weekend, maltempo su tutta Italia con pioggia e temporali. Altra neve in arrivo a bassa quota

Allerta meteo weekend, maltempo su tutta Italia con pioggia e temporali. Altra neve in arrivo a bassa quota (Foto Ansa)

Arriva la neve al Nord, anche a bassa quota. E arriva anche il rischio di gelicidio per il freddo improvviso, soprattutto in Veneto, Lombardia, Piemonte, Liguria ed Emilia.

In Italia è allerta meteo, soprattutto al Nord con neve e rischio gelicidio. Già da oggi, mercoledì 2 dicembre, molte regioni si sono svegliate imbiancate, anche a bassa quota. Freddo, neve e gelo soprattutto in Piemonte, Liguria, Veneto, Lombardia ed Emilia. Calo delle temperature sotto lo zero che porta rischio gelicidio, ovvero la pioggia che rimane in forma liquida anche quando la temperatura superficiale è inferiore allo zero, solidificandosi istantaneamente a contatto con il suolo e formando uno strato di ghiaccio pericolosissimo.

Allerta meteo in Piemonte, neve a bassa quota

Allerta meteo e rischio gelicidio con le prime nevicate a bassa quota in Piemonte, dove l’Agenzia regionale per la protezione ambientale (Arpa) ha emesso una allerta gialla per le zone meridionali della regione. La bassa pressione, in discesa dalla Danimarca, ha portato da a un peggioramento del tempo, di stampo invernale, con la quota neve che nel corso della notte è scesa fino al livello della pianura.

Le nevicate più consistenti nel Cuneese, 15-20 centimetri a Borgo San Dalmazzo, 10 ad Alba. Imbiancata anche Cuneo città. Fiocchi bianchi anche nell’Astigiano, nel Torinese e nell’Alessandrino. In calo le temperature, già dal pomeriggio è prevista una graduale attenuazione dei fenomeni, con un temporaneo miglioramento da domani associato però a gelate al primo mattino.

Neve in pianura in Veneto

Nevica in Veneto un po’ su tutta la pianura, ad eccezione di Venezia, dove piove. La precipitazione è un po’ più intensa nelle province di Verona e Vicenza. La nevicata è iniziata nelle ore centrali della notte e all’alba molte città mostravano già un leggero strato bianco. Verso il mattino i fiocchi si sono tramutati in nevischio, e sulle strade la neve si sta sciogliendo. Nessun problema per il traffico. Autostrade e arterie principali, segnala la Polstrada, sono tutte transitabili, grazie all’entrata in funzione di mezzi spazzaneve e spargisale.

Allerta meteo, le previsioni per i prossimi giorni

Il maltempo di mercoledì e giovedì è solamente un corposo antipasto di quello che accadrà nei giorni successivi, ovvero da venerdì, nel weekend e almeno fino al giorno dell’Immacolata. Oggi neve su molte zone pianeggianti del Nord, soprattutto in Lombardia (colpite soprattutto le province orientali, ma inizialmente anche Milano) e in Emilia (da Piacenza a Bologna) e parte del Piemonte. Al Centro il maltempo si concentrerà soprattutto nel pomeriggio su Toscana e Lazio con possibili nubifragi in provincia di Roma, Latina e Frosinone. Sugli Appennini la neve cadrà sopra i 1000-1200 metri. Entro sera peggiorerà anche al Sud.

Giovedì, il maltempo si sposta al Sud con piogge battenti e nubifragi sulle coste tirreniche e ioniche, migliora al Centro-Nord con neve solo sui rilievi del Triveneto. Non è finita. Da venerdì un nuovo vortice ciclonico, questa volta sospinto da intensi venti di Scirocco, farà peggiorare il tempo al Nord con neve fino in pianura su tutto il Piemonte (Torino) e parte della Lombardia (Milano compresa). Inizierà così un weekend all’insegna del maltempo su tutta Italia con neve abbondante sulle Alpi. (Fonti Ansa e Agi).