Alluvione Messina. Barcellona Pozzo di Gotto chiede lo stato di calamità

Pubblicato il 24 Novembre 2011 18:00 | Ultimo aggiornamento: 24 Novembre 2011 18:08

BARCELLONA POZZO DI GOTTO (MESSINA), 24 NOV – Il sindaco di Barcellona Pozzo di Gotto, Candeloro Nania, ha inviato una lettera al presidente del consiglio, Mario Monti, chiedendo la dichiarazione dello stato d'emergenza a seguito dell'alluvione di due giorni fa e la sospensione dei termini per gli adempimenti ed i versamenti tributari, previdenziali e assistenziali, nonche' dei termini dei processi pendenti a carico dei residenti del Comune.

Il sindaco sottolinea che il nubifragio abbattutosi sul territorio del Comune ''ha causato anche l'esondazione e la rottura degli argini dei torrenti Longano e Idria e di tanti altri corsi d'acqua minori, che hanno invaso ampie aree della citta', soprattutto nel centro urbano, distruggendo o danneggiando infrastrutture pubbliche e private, decine di attivita' imprenditoriali e centinaia di auto travolte dal fango. E' crollato il ponte di attraversamento del torrente Longano e il settore agricolo ha subito gravi danni''.