Alpette, scuola più piccola del mondo: una maestra per una sola allieva

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Giugno 2014 19:37 | Ultimo aggiornamento: 12 Giugno 2014 19:39
Alpette, scuola più piccola del mondo: una maestra per una sola allieva

Alpette, scuola più piccola del mondo: una maestra per una sola allieva

TORINO – Una stanza, una maestra e una sola allieva. Questa è la scuola più piccola del mondo e si trova ad Alpette, in provincia di Torino, un paese a mille metri di quota con circa 270 abitanti. Unica bimba di 8 anni è Sofia Viola, che frequenta da sola la scuola e ha una maestra tutta per sé.

Elmar Burchia sul Corriere della Sera scrive:

“Sembra una storia immaginata, invece nella sua bellezza e unicità è vera. Isabella Carvelli, 33 anni di Rivara, è la maestra, l’unica di tutta la scuola. Il registro di classe potrebbe anche non esserci. Tuttavia, insegna come se davanti alla lavagna ci fossero 20 scolari. E spiega che quando le è stato chiesto di venire in questo paesucolo non sapeva nemmeno che ci fosse un’elementare: «Tutto è esattamente uguale a un’altra scuola, tranne che c’è un po’ più di calma»”.

La piccola Sofia a settembre frequenterà la quarta elementare e la solitudine pesa:

“La ragazzina ammette di viaggiare in certi momenti con la fantasia, di immaginare di stare in classe con altri bambini: «Prendo la giacca e la metto su una sedia accanto alla mia, poi apro un libro sulla scrivania e faccio finta che ci sia qualcuno lì». Purtroppo, nemmeno gli amici immaginari possono colmare il vuoto di quell’aula ricavata in un’ala del municipio”.

La scuola non è stata sempre così vuota:

“L’anno scorso c’erano altri quattro ragazzi più grandi che poi, dopo la quinta, sono passati alle medie. E dal prossimo anno cambierà tutto: arriveranno altri otto bimbi dalle materne. Ma, fino ad allora, la scuola sarà solo per lei. Fintanto che c’è anche un solo alunno, le autorità non intendono chiudere l’elementare. Benché i nuovi nati, in un paese così piccolo, si contano sulle dita di una mano, «la scuola resterà aperta», dice il sindaco Silvio Varetto, orgoglioso di tanta attenzione mediatica. «Vogliamo incentivare le nuove  famiglie che scelgono di venire a vivere in questi paesi di montagna»”.