Altavilla Silentina, tenta il suicidio facendo esplodere una bombola di gas in casa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Aprile 2020 14:28 | Ultimo aggiornamento: 24 Aprile 2020 14:28
Altavilla Silentina, tenta il suicidio facendo esplodere una bombola di gas in casa

Altavilla Silentina, tenta il suicidio facendo esplodere una bombola di gas in casa (foto ANSA)

ROMA – Un uomo di Altavilla Silentina ha tentato il suicidio nella propria abitazione ma la fortuna e l’azione tempestiva dei Carabinieri hanno evitato il peggio.

L’uomo, 57 anni, ha tentato di togliersi la vita facendo esplodere la sua abitazione con il gas.

Il forte boato è stato sentito nella cittadina, un piccolo comune in provincia di Salerno.

Cittadini che hanno immediatamente allertato i carabinieri.

L’esplosione aveva scardinato tutte le porte e le finestre, scagliando una pioggia di vetri all’esterno, ed erano esplosi anche i finestrini di alcune automobili parcheggiate in strada nei pressi dell’abitazione.

I militari della Compagnia di Eboli si sono precipitati all’interno alla ricerca di superstiti e hanno trovato il 57enne.

Era ancora vivo ed aveva riportato soltanto delle lievi ferite.

All’arrivo dei carabinieri l’uomo ha provato ancora una volta a suicidarsi correndo verso il balcone per lanciarsi nel vuoto, ma è stato immobilizzato.

Come accertato in seguito dai militari dell’Arma è emerso come l’uomo aveva chiuso porte e finestre, sigillando la casa, aprendo una bombola di gas e così saturando gli ambienti.

Il 57enne, che già ha sofferto di problemi legati alla depressione, è stato ricoverato per un Tso nell’ospedale Ruggi d’Aragona di Salerno, dove si trova tuttora in osservazione. (fonte ZEROTTONOVE.IT)