Altavilla Vicentina: accoltella compagna e fugge con la figlioletta febbricitante. Arrestato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 gennaio 2018 11:02 | Ultimo aggiornamento: 5 gennaio 2018 11:02
altavilla-vicentina-raffaele-busiello

Altavilla Vicentina: accoltella compagna e fugge con la figlioletta febbricitante. Arrestato

ROMA – Altavilla Vicentina: accoltella compagna e fugge con la figlioletta febbricitante. Arrestato. Una fuga disperata di circa 100 km in auto e in piena notte, con ‘ostaggio’ la figlia di 6 anni, dopo aver accoltellato la convivente (e mamma della piccola), una moldava di 37 anni, vittima delle sue violenze.

E’ finita con la cattura l’ultima prepotenza di Raffaele Busiello, un macellaio 38enne, di origini campane, residente ad Altavilla Vicentina, già noto per le violenze in famiglia, che da mercoledì sera era ricercato in tutto il Paese per tentato omicidio.

Una storia di soprusi e di minacce, con le quali la donna moldava, mamma di tre figli, era stanca di convivere. L’ultima ‘sparata’ del compagno a Capodanno, quando aveva semi-distrutto le suppellettili di casa e i vestiti della donna, nell’ennesimo litigio. La 37enne era andata via di casa, rifugiandosi da un vicino, sempre ad Altavilla. Ma ieri sera l’esplosione collerica del macellaio ha avuto ancora lei come obiettivo.

Forse un tentativo di chiarimento tra i due, andato a vuoto per la reazione violenta dell’uomo, che ha sferrato una decina di coltellate alla compagna, non uccidendola per un soffio. La donna è stata operata all’ospedale di Vicenza. E’ in rianimazione, ma non sarebbe in pericolo di vita. Subito dopo Busiello è scappato: ha fatto salire a forza la figlia più piccola, febbricitante per l’influenza, nella sua Volkswagen Golf ed è ha fatto perdere le tracce prima dell’arrivo delle forze dell’ordine.

Portati i primi soccorsi alla ferita, i Carabinieri di Vicenza hanno subito diramato l’allarme alle forze dell’ordine su tutto il territorio nazionale, con i dati e la targa dell’auto. Dopo aver viaggiato per un centinaio di km – probabilmente percorrendo prima la A4, poi la A22 – Busiello si è diretto verso le campagna del mantovano. E qui, a Bagnolo San Vito (Mantova), è stato catturato.

La sua Golf ha avuto un incidente stradale; tra le 7.30 e le 8 del mattino si è scontrata con un’altra vettura, restando impantanata. I vigili urbani sono intervenuti per i rilievi e subito, grazie al numero di targa, hanno riconosciuto il fuggiasco segnalato dai carabinieri.

Hanno avvertito la locale stazione dell’Arma e i militari lo hanno arrestato, informandone i colleghi vicentini che sono giunti a Bagnolo per prenderlo in consegna e trasferirlo nel capoluogo berico. Nell’incidente d’auto la bambina ha riportato un leggero trauma cranico. E’ stata ricoverata per precauzione nel reparto di pediatria dell’ospedale Carlo Poma di Mantova, dove è già stata raggiunta dai familiari.