Alto Adige, è in arrivo la legge salva-campane e campanacci

Pubblicato il 29 Marzo 2011 11:30 | Ultimo aggiornamento: 29 Marzo 2011 11:51

BOLZANO – In Alto Adige è in arrivo una legge ‘salva campane e campanacci’ in risposta al crescente numero di cause civili per disturbo della quiete pubblica. ”Il suono delle campagne non sono da considerare inquinamento acustico, ma fanno parte delle nostre tradizioni e usanze”, afferma l’assessore provinciale Hans Berger.

L’abate dei Frati di Gries, a Bolzano, tira un respiro di sollievo. ”In questo modo – dice al quotidiano Tageszeitung – evitiamo ulteriori processi”. Dopo l’intervento di un gruppo di cittadini le campane del famoso convento tacciono durante le ore notturne, come anche quelle di alcuni centri turistici delle Dolomiti.

Sono infatti spesso i turisti che in fuga dal caos delle città cercano la quiete assoluta e si sentono disturbati da campane e campanacci. La giunta provinciale ora corre ai ripari con una apposita legge. ”30 anni fa – sottolinea Berger – nessuno si sarebbe sognato di lamentarsi per il suono delle campane a mezzogiorno”.