Alto Adige? In Austria, non in Italia secondo il “Diario scolastico tirolese”

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 agosto 2017 15:21 | Ultimo aggiornamento: 29 agosto 2017 15:21
Alto Adige? In Austria, non in Italia secondo il "Diario scolastico tirolese"

Alto Adige? In Austria, non in Italia secondo il “Diario scolastico tirolese” (Foto Ansa)

BOLZANO – L‘Alto Adige? Si trova in Austria. Almeno per il Diario scolastico tirolese presentato dalla  Suedtiroler Freiheit, partito politico indipendentista della provincia autonoma di Bolzano, fondato e guidato da Eva Klotz, figlia del militante separatista Georg Klotz.

Nell’ottava edizione del Diario, che nelle prossime settimane sarà distribuito gratis a 2.000 alunni e studenti in Alto Adige e nel Tirolo austriaco, c’è una carta geografica destinata a far discutere: l’Alto Adige, infatti, non è indicato come parte dell’Italia, bensì dell’Austria. Proprio quello che vorrebbero i militanti del Suedtiroler Freiheit.

 

Il titolo della mappa è “Oesterreich und seine Bundeslaender mit Suedtirol”, ovvero “L’Austria con le sue Regioni assieme all’Alto Adige”. Un concetto ribadito anche dal consigliere provincia Sven Knoll:

“Il nostro obiettivo è incentivare il senso di Heimat tra i giovani, ricordando le nostre radici austriache. Il Sudtirolo, infatti, non è Italia”.

Il rappresentante del partito di Eva Klotz è convinto che ci saranno polemiche,

“perché questo progetto patriottico non è compatibile con la visione degli ambienti anti-tirolesi. Le polemiche non faranno altro che aumentare la popolarità del nostro diario scolastico”.