Vasto incendio ad Altofonte, evacuate centinaia di persone VIDEO Fiamme anche a San Vito Lo Capo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Agosto 2020 10:15 | Ultimo aggiornamento: 30 Agosto 2020 15:26
Altofonte incendio

Vasto incendio ad Altofonte, evacuate centinaia di persone. Fiamme anche a San Vito Lo Capo (foto da Twitter)

Un vasto incendio è divampato ad Altofonte, a Palermo, dove alcuni residenti a scopo precauzionale hanno abbandonato le abitazioni. 

Oltre 400 persone sono state evacuate dalle loro abitazioni in seguito ad un vasto incendio che brucia da stanotte sulle colline attorno Palermo, a ridosso del comune di Altofonte.

A causa delle alte temperature e alimentate dal vento di scirocco, le fiamme si sono estese nel bosco di Moarda, in una area di oltre 1.000 ettari, che comprende Altofonte e altri Comuni. 

“E’ stato un atto criminale – raccontano gli uomini della forestale e i vigili del fuoco intervenuti – per colpire il paese”. I residenti evacuati sono stati portati al campo sportivo Don Pino Puglisi, dove sono stati allestiti presidi della protezione civile

Attorno alle tre e mezza di notte il momento più critico per le squadre di soccorso che hanno dovuto affrontare il fronte di fuoco nel bosco della Moarda.

A supporto di forestale e vigili del fuoco sono intervenuti numerosi volontari della protezione civile e due squadre di pompieri dei comandi Enna e Caltanissetta.

A coordinare le operazioni il comandante provinciale dei vigili del fuoco Agatino Carrolo. L’incendio ha provocato anche l’esplosione di alcune bombole di gas che hanno danneggiato le abitazioni, ma non ci sono feriti.

In alcune zone di Palermo, che dista pochi chilometri da Altofonte, strade, tetti e balconi sono coperti di cenere trasportata dal vento di Scirocco.

Solidarietà alla popolazione di Altofonte è giunta dall’arcivescovo di Monreale, Michele Pennisi.

“E’ colpa della cattiveria umana di qualche folle bruciare un patrimonio naturalistico e pensare stupidamente di distruggere ‘la casa comune’, che Dio ci ha comandato di custodire e curare – ha detto -. Appiccare volontariamente un incendio, oltre che un delitto per la legge dell’uomo, è anche un grave peccato contro Dio e la sua creazione”.

La Caritas diocesana e le parrocchie si stanno attivando per aiutare le persone che hanno subito danni.

(fonte video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev)

 

Fiamme a San Vito Lo Capo, evacuata struttura turistica

Lo scirocco e le alte temperature alimentano le fiamme in mezza Sicilia. Oltre all’incendio in corso ad Altofonte, nel Palermitano con circa 400 persone evacuate e centinaia di ettari in fumo, stanotte le fiamme hanno interessato anche la zona di Monte Monaco a San Vito Lo Capo, nel Trapanese: è stata evacuata una struttura turistica – riferiscono i vigili del fuoco – e alcune abitazioni.

Il fuoco, alimentato dallo scirocco, ha anche interessato la località balneare di Scopello: in fumo la macchia mediterranea in contrada Grotticelli/Balata di Baida.

Stanotte su entrambi i fronti mezzi e personale dei vigili del fuoco, della Forestale e della protezione civile. Da stamattina, in azione anche i Canadair ma vengono segnalati incendi in corso a Scopello, stavolta a ridosso della Riserva dello Zingaro.

Ma in questo momento vengono segnalate fiamme su un altro fronte, sempre a Scopello, stavolta proprio a ridosso dell’ingresso della Riserva dello Zingaro.

Una grande nuvola di fumo nero è visibile a grande distanza. (fonti ANSA, AGI)