Amanda Knox: “Mi aspettavo di meglio, accuse inconsistenti”

di redazione Blitz
Pubblicato il 30 gennaio 2014 23:51 | Ultimo aggiornamento: 30 gennaio 2014 23:51
Amanda Knox: "Mi aspettavo di meglio, accuse inconsistenti"

Amanda Knox (LaPresse)

WASHINGTON, 30 GEN – “Essendo stata in passato giudicata innocente, mi aspettavo di meglio dal sistema giudiziario italiano. Contro di me un apparato accusatorio inesistente”. Così Amanda Knox commenta, in una nota, la condanna della Corte d’Appello di Firenze.

‘La mia famiglia ed io – sottolinea Amanda in una nota – abbiamo sofferto molto da questa persecuzione ingiusta”.

Quindi ha attaccato il sistema giudiziario italiano, osservando che è stata vittima di ”indagini grette e piene di pregiudizi, della riluttanza ad ammettere errori”.

Contro di lei, secondo Amanda s’è ricorso a ”testimonianze inattendibili e un apparato accusatorio e probatorio inconsistente e infondato”.

A proposito della famiglia Kercher, la ragazza americana ha spiegato che la dura condanna “non è una consolazione per la famiglia Kercher”. Credo che tutta la vicenda – ha aggiunto – sia “sfuggita di mano”.