Amanda Knox: “Mi sento braccata. Sul web mi minacciano. Ho paura”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 ottobre 2013 9:30 | Ultimo aggiornamento: 1 ottobre 2013 9:31
Amanda Knox: "Mi sento braccata. Sul web mi minacciano. Ho paura"

Amanda Knox (Foto Lapresse)

SEATTLE  –  Amanda Knox vive nella paura. O almeno così racconta. Tornata negli Stati Uniti, a Seattle, la sua città, non ha la minima intenzione di venire di nuovo in Italia. Nemmeno in questi giorni, in cui, a Firenze, si riapre il processo per l‘omicidio di Meredith Kercher. 

Pierangelo Sapegno sulla Stampa scrive che Amanda si sente “braccata”, viene insultata su internet: “Sei una bastarda assassina”, “farai una brutta fine”. “La notte, quando esco, basta un rumore dietro di me, un fruscio, o solo un’ombra, per farmi spaventare”. Per questo si è iscritta ad un corso di autodifesa.

Sua madre l’ha convinta ad andare dallo psicologo, anche se lei non voleva. Gli unici psicologi che aveva conosciuto erano quelli del carcere:

“Pensavano solo a riempirmi di antidepressivi che non mi hanno aiutato molto. Dal momento che mia madre ci teneva ci sono andata. Ma la prima volta non sono riuscita a dire una parola. La seconda ho parlato per un quarto d’ora di fila e alla fine ho avuto un attacco di panico. Non riuscivo e non riesco ancora a tirare fuori tutta questa sensazione di una sconfitta più grande di me, questa tristezza infinita per le cose che non potrò più avere, perché ormai me le hanno rubate. Ero una ragazzina quando mi hanno buttato in carcere. Ora mi sento come se avessi quarant’anni in più di quello che ho. E sono sempre braccata, non solo da quelli che mi insultano sul web. Ho paura di tutto. Pensavo che mi passasse dopo l’assoluzione. Invece, non è mai passata, i mesi scivolavano e io ero come prima, ero triste, esausta”.

Amanda dice che tornerebbe in Italia solo se le facessero fare un confronto con Rudy Gyede, unico condannato per l’omicidio di Meredith, che sconta 16 anni di carcere. Anche il padre di Raffaele Sollecito assicura che per la sentenza il figlio tornerà da Santo Domingo, dove si trova adesso in vacanza. Al momento, però, a Firenze non c’è traccia di loro.